Aggiornamenti 2005

Questa rubrica, utilizzando le più recenti acquisizioni della biblioteca, si propone di arricchire le bibliografie dei temi trattati nelle precedenti teche.
Archivio per la storia delle donne

Archivio per la storia delle donne - Vol. 1

a cura di Adriana Valerio

L’idea dell’Archivio ha due modelli ispiratori: l’Archivio per la Storia della Pietà, fondato nel 1951 da Giuseppe De Luca, e l’Archiv für philosophie- und theologiegeschichtliche Fruaenforschung, nato a Monaco di Baviera nel 1984, dal progetto della teologa tedesca Elisabeth Gössmann.

Il fronte Iraq. Diario di una guerra permanente

Il fronte Iraq. Diario di una guerra permanente

Giuliana Sgrena

In presa diretta la storia, le tragedie quotidiane, i protagonisti e le vittime di una guerra infinita. L’occupazione militare, i conflitti religiosi, le spinte secessioniste nello scacchiere mediorentale e nella drammatica vita delle popolazioni.

Il sessismo nella lingua italiana

Il sessismo nella lingua italiana

Alma Sabatini

Perché il rapporto di potere tra i sessi cambi in senso veramente paritario si deve anzitutto acquistare consapevolezza delle varie forme in cui la disparità viene mantenuta.
La lingua che si usa quotidianamente è il mezzo più pervasivo e meno individuato di trasmissione di una visione del mondo nella quale trova largo spazio il principio dell'inferiorità e della marginalità sociale della donna.

Le fidanzate di Allah. Volti e destini delle kamikaze cecene

Le fidanzate di Allah. Volti e destini delle kamikaze cecene

Julija Juzik

«Ogni volta che torno sul tema Cecenia provo la sgradevole sensazione di parlare nel deserto, nel vuoto.Come se le cose che si dicono fossero del tutto inutili, vane, prive di senso. È un tema da teatro dell’assurdo, dove dominano gli ossimori, dove il vero è rovesciato nel falso, dove si può mentire per la gola del tutto impunemente: tanto non c’è quasi nessuno che si preoccupi di ristabilire la verità».

Lavoro, lavori. Rinunce, compromessi, bisogni e desideri

Marea. Donne: ormeggi, rotte, approdi. Trimestrale di saperi delle donne - n. 2, giugno 2004

AA.VV.

Di certo non è usuale che nel numero estivo si parli di lavoro; eppure, augurandovi di avere la rivista tra le mani in un luogo di villeggiatura e in un momento di tranquillità abbiamo scelto proprio di offrirvi alcune riflessioni su questo argomento.

Lettere

Matilde Serao a Eleonora Duse, Lettere

a cura di Matilde Tortora

Matilde Serao ed Eleonora Duse erano coetanee, Matilde nata nel 1856, Eleonora era di due anni più giovane; erano anche, come è noto, amiche e come queste lettere, finalmente pubblicate, ci documentano adesso ancor più col bel dono della decisa grafia di Matilde che scrive a Eleonora.

Preistorie. Di cronaca e d’altro

Preistorie. Di cronaca e d'altro

Lea Meandri

Confinati dentro le definizioni riduttive e fuorvianti del “privato”, della “patologia”, della “criminalità” o delle “mode”, solo raramente e per vaghi accenni si riconoscono ai “fatti di vita” implicazioni culturali e politiche.

Voci da dentro. Storie di donne dal carcere

Voci da dentro. Storie di donne dal carcere

Adriana Lorenzi

Vivere il carcere e nel carcere significa convivere con lo sguardo degli altri, con l’implacabile giudizio e oblio di un esterno che rende anomali, senza tempo e senza spazio, con un’umanità lisa, consunta.