Aggiornamenti 2017-2018

Questa rubrica, utilizzando le più recenti acquisizioni della biblioteca, si propone di arricchire le bibliografie dei temi trattati nelle precedenti teche.

copcabito

Abito/abitare/abitando

fotografie di Carmela Bove [et al.]; testi di Maria Cristina Antonini [et al.]

L’incontro con le Donne in Nero di Napoli, la costruzione dì relazioni tra noi, i nostri presidi, i viaggi verso luoghi difficili, luoghi di conflitti armati e non, l’abbraccio con altre donne di cui ci riconosciamo sorelle, rappresentano una pratica politica irrinunciabile

copmadre0001

Áνευ μητρóς / Senza madre. L’anima perduta dell’Europa. Maria Zambrano e Simone Weil

Stefania Tarantino

La ricerca di Stefania Tarantino porta alla luce le riflessioni di Maria Zambrano e di Simone Weil sull’origine della violenza europea, reinterpretando alcuni luoghi fondativi del pensiero occidentale

coppiemonte0001

Archivi delle donne in Piemonte. Guida alle fonti

a cura di Paola Novaria e Caterina Ronco

Gli archivi delle donne rappresentano una ricchezza per la ricerca storica e per la crescita di una cittadinanza consapevole, in quanto introducono l'elemento di genere completando la visione spesso parziale delle vicende della nostra società.

coptaranto

Il Conservatorio delle verginelle di Taranto. Modelli assistenziali femminili nel Mezzogiorno moderno

Simona De Pace

Una ricerca storica della città di Taranto ha condotto l’autrice a scartabellare vecchi documenti e complicati manoscritti, rinvenuti tra l'Archivio Diocesano e l'Archivio Storico cittadino. Un evento che ha permesso di riscoprire la frammentata storia del Conservatorio delle Verginelle di Taranto

copgenovese0001

Costanza del Carretto Doria: un’aristocratica napoletana dall’intraprendenza economica genovese. Analisi di un patrimonio nobiliare

Rosa Amato

Ritratto vivace e complesso di una donna risoluta che, ormai vedova, adoperando gli strumenti finanziari dell’epoca, seppe da sola gestire con sicurezza, dinamicità e sagacia il suo patrimonio, tramandandolo ai suoi eredi notevolmente accresciuto

copfinlandia0001

Cronache di viaggiatori italiani in Finlandia

Paula Loikala

La prima parte del lavoro presenta fonti classiche e medievali su Settentrione e cronache dei viaggiatori italiani quali Negri, Acerbi, Alfieri, Mantegazza, Sommier e Loschi divise per argomenti: itinerario, natura, cultura, lingua, sauna, renna e musica. Nella seconda parte viene esaminato per argomenti il folklore finlandese.

copbrasile

La democrazia nel Brasile di Lula. Tarso Genro: da esiliato a ministro

Bruna Peyrot

II Brasile è un paese in cui la democrazia si è caparbiamente radicata nelle istituzioni e nella società. Se Lula, sindacalista ed esponente di un cattolicesimo basato sulla liberazione integrale della persona è simbolo dell'emancipazione democratica di una nazione moderna, Tarso Fernando Genro ne è l'instancabile teorico.

coppaestum0001

Le donne di Paestum. Nella collezione del Museo archeologico

Come si fa a scrivere di Paestum evitando la trappola della retorica? La bellezza impregna dei suoi contrasti ogni pietra: dal profilo maestoso e insieme leggerissimo dei tre templi dorici al perimetro delle case romane, ai colori meravigliosamente sbiaditi delle pietre tombali destinate al buio e, forse, per questo impastate di luce.

copistato0001

ISIS lo Stato del terrore. Chi sono e cosa vogliono le milizie islamiche che minacciano il mondo

Loretta Napoleoni

Il principale obiettivo dello Stato Islamico è rappresentare per i musulmani sunniti ciò che Israele è per gli ebrei: uno stato nella loro antica terra, rioccupata in tempi moderni; un potente stato confessionale che li protegga ovunque essi si trovino

copcreatura0002

Il lavoro della creatura piccola. Continuare l'opera della madre

Luisa Muraro

Questo libro nasce in viva voce dal confronto tra una figura di riferimento per il pensiero femminile e le educatrici di nidi famiglia. Tra pratica, teoria e poesia del materno si snodano gli interrogativi più inquieti del mestiere di mamma

copnapoletane0001

Lezioni napoletane: Anna Maria Carloni, Lia Cigarini, Luisa Muraro, Tamar Pitch, Liliana Rampello, Chiara Zamponi

Anna Maria Carloni [et al.]

Cinque lezioni tenute a Napoli alla fine del 2006 da donne protagoniste della storia del femminismo italiano: studiose, filosofe, politiche, storiche. Per dar spazio al desiderio diffuso di connettere l'esperienza e la riflessione di ciascuna con l'esperienza e la riflessione delle donne.

copmemoria0001

Luoghi della memoria, memoria dei luoghi. Le donne di Acciaroli ricordano e raccontano. Quaderno della 3. Scuola estiva, Acciaroli, 11-15 settembre 1996

a cura di Laura Capobianco

Se è vero che la memoria è un momento fondante della ricostruzione della storia, desta preoccupazione il fatto che il nostro tempo si stia caratterizzando anche per l’incapacità o la non volontà di ricordare, perché ci si depriva di una dimensione fondamentale dell’esistenza, appiattendosi su un presente sempre uguale.

copvita

La materiale vita. Biopolitica, vita sacra, differenza sessuale

Tristana Dini

Il collocarsi del femminismo al centro dell'area di attrito tra biopolitica e democrazia è riconducibile ad una pluralità di nessi e motivazioni da cui emerge un vero e proprio «corpo a corpo» delle donne con la democrazia e la biopolitica.

copvolo

Parole in volo

Paola D’Ajello Caracciolo, con disegni di Isabella Amirante

Questo libretto nasce da un incontro di affetti. La mia amica Isabella ha voluto illustrare alcune mie poesie. Nonostante fossi consapevole del forte legame che ci unisce, sono rimasta sbalordita della sua capacità di vivere le mie stesse emozioni attraverso la pittura

coppostumano0001

Il postumano. La vita oltre l'individuo, oltre la specie, oltre la morte

Rosi Braidott

Filosofia del fuori in senso stretto, di spazi aperti e di affermazioni incarnate, il pensiero postumano nomade anela a un salto di qualità fuori dal familiare, confida nelle possibilità, ancora inesplorate, aperte dalla nostra posizione storica nel mondo tecnologicamente mediato di oggi.

Rosangela Pesenti, Racconti di case, copertina

Racconti di case. Il linguaggio dell’abitare nella relazione tra generi e generazioni

Rosangela Pesenti

Rosangela Pesenti ha voluto fare un viaggio nelle case degli altri, nei loro angoli silenziosi e nelle sale mostrate, alla ricerca dei significati che i suoi abitanti attribuiscono a questo spazio, testimone delle loro vite e dei loro cambiamenti.

copmontecassino0001

Le rondini di Montecassino

Helena Janeczek

Montecassino, 1944. Per quattro mesi gli alleati tentano di sfondare le linee tedesche. Su quel fronte terribile non sono impegnati solo americani e inglesi, ma anche truppe di altri continenti che il vortice della guerra mondiale ha risputato in Ciociaria

copamore

Solo l'amore salva

Lucia Mastrodomenico

Gli scritti qui raccolti trattano diversi argomenti: il pensiero e la pratica politica della differenza sessuale; la solidarietà e il lavoro per valorizzare le differenze in una società multietnica; la relazione come valore da far vivere nella pratica politica ma anche nella pedagogia e nel rapporto paziente-medico; il pensiero del corpo; la ricerca della bellezza; il bisogno di teoria.

copl'europa0003

Via Dogana, n. 110

Questo numero dichiara fin dal titolo la sua ispiratrice: Simone Weil. Di lei vengono riletti soprattutto gli ultimi scritti, quelli di Londra, animati da una potente passione politica di fronte alla tragedia del suo tempo

Carol Gilligan, La virtù della resistenza

La virtù della resistenza. Resistere, prendersi cura, non cedere

Carol Gilligan

Carol Gilligan prosegue e approfondisce la ricerca precedente e mette in luce la dura resistenza che le ragazze adolescenti oppongono a un’iniziazione socialmente fissata e culturalmente definita che le vorrebbe assimilate al modello corrente di femminilità.

copdove0001

Di dove sei

Marilena Lucente

Marilena Lucente racconta i pomeriggi di donne che corrono di gran carriera ma non sono in carriera, che non 'love shopping' e si ingolfano in mille mestieri e, senza mai rinunciare ai loro orizzonti di gloria, camminano accanto alla vita che non hanno, ma che vorrebbero avere.

copdisagio0001

Il disagio femminile in Campania: le risposte delle amministrazioni locali

Censis, Centro studi investimenti sociali e Regione Campania, Commissione regionale per le pari opportunità

Le donne campane sono consapevoli che al pubblico non si può più chiedere tutto e sono pronte ad assumersi le proprie responsabilità. Tradizione e innovazione, idealismo un po’ trasognato e realismo quotidiano si fondono nella loro identità.

copeuropa

Donne giovani Europa

Amelia Cortese Ardias

L’interesse per la condizione femminile, osservata nelle sue determinazioni e difficoltà sociali, non è solo espressione del politico che ragiona un problema rilevante. C’è anche la ricognizione delle regole di comportamento della donna impegnata in politica che non vuole perdere il proprio «femminino»

copfemminiosmo

Femminismo e Neoliberalismo. Libertà femminile versus imprenditoria di sé e precarietà

a cura di Tristana Dini e Stefania Tarantino, illustrazioni di Giulia D'Anna Lupo

In epoca di “femminilizzazione del lavoro” e di piena razionalità neoliberale — economica e di governo — che ne è della soggettività femminile messa al lavoro produttivo ma deprivata del senso della propria esperienza in quanto inscritta in un tempo e in un lavoro frantumato, molteplice, disperso?