La cappella Caracciolo del Sole a san Giovanni a Carbonara

cappella_caracciolo
Autore:
Anna Delle Foglie
Editore:
Jaca Book, Milano
Anno edizione:
2011
Anno e mese di inserimento:
01/05/2012
Opac:
Scheda OPAC

Al termine dell'unica navata della chiesa monumentale di san Giovanni a Carbonara, l'"ecclesia reale" di Ladislao e Giovanna II eretta dagli agostiniani nel 1343, superato lo scenografico monumento funebre a Ladislao II, ci si imbatte nella più bella cappella tra Tardogotico e Rinascimento dell'Italia meridionale, la cappella Caracciolo del Sole. Fu il gran siniscalco del regno, Sergianni Caracciolo, a volerla, poco prima di rimanere assassinato dai sicari della regina, in una sera di agosto del 1432, vittima, si disse, della sua sconfinata ambizione e del cessato favore della sua grande protettrice e amante, la regina Giovanna. Il volume ricostruisce tutte le tappe della costruzione della cappella, iniziata per le cure del figlio di Sergianni, Trojano, nel 1433, e si sofferma sulla lettura e interpretazione dei cicli figurativi sulla vita dei frati agostiniani, opera di Leonardo da Besozzo e Perinetto da Benevento, che ne adornano le pareti.

Cappella Caracciolo del Sole

foto da Wikipedia