La terra è blu...

Luogo:
Biblioteca Nazionale di Napoli - Emeroteca "Matilde Serao"
Data:
12-30 aprile 2011
Categoria:
Mostre/Esposizioni
Le terra è blu...

Cinquantenario della prima missione umana nello spazio. Esposizione di giornali dell'epoca

 

"La terra è blu..." (Yuri Gagarin)

Il 12 aprile 1961 alle ore 9,07 ora di Mosca, dalla base di Baykonur, in Kazakistan, veniva lanciata nello spazio la navicella Vostok (Oriente) con a bordo il maggiore Yuri Gagarin. Durante il volo, guardando dalla navicella ciò che nessuno aveva mai visto prima, Gagarin comunicando con la base disse "la Terra è blu ... Che meraviglia. È incredibile". Dopo aver compiuto un'intera orbita ellittica attorno alla Terra, la capsula frenò la sua corsa accendendo i retrorazzi, in modo da consentire il rientro nell'atmosfera terrestre. Il volo, durato in tutto 108 minuti, terminò alle 10.55, ora di Mosca, in un campo vicino al villaggio Smielkova, a sud-est della città di Engels nella Russia occidentale. Gagarin venne espulso dall'abitacolo e paracadutato a terra. Nei resoconti ufficiali si affermò che era invece atterrato all'interno della capsula, per conformarsi alle regole internazionali sui primati di quota raggiunta in volo.

 

Yuri Gagarin

In occasione del cinquantenario di quella che fu la prima missione umana nello spazio, l'Emeroteca "Matilde Serao" espone, dal 12 al 19 aprile 2011, una serie di giornali dell'epoca.

Apertura: Lunedì-Venerdì, ore 8,30-18,30

La terra è blu, locandina