Sogni d’Integrazione: Simón Bolívar

Luogo:
Sala Pino Amato
Promotore:
Consolato della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli
Data:
mercoledì 14 dicembre, ore 16
Anno:
2016
Categoria:
Incontri con i lettori
bolivar




Incontro letterario

Sogni d’Integrazione: Simón Bolívar


Io desidero , più di tutti gli altri vedere formarsi in America la più grande nazione del mondo meno per la sua estensione e ricchezza che per la sua libertà e gloria. È un’idea grandiosa pretendere di formare di tutto il nuovo mondo una sola nazione con un solo vincolo che leghi le parti tra loro. Poiché hanno una sola origine, lingua, costumi e religione, dovrebbe di conseguenza avere un solo governo che confederi i differenti Stati che la formano; di più non è possibile perché situazioni diverse, interessi opposti, caratteri diversi dividono l’America. Che bello sarebbe che l’istmo di Panama fosse per noi ciò che quello di Corinto era per i greci.

Lettera di Jamaica, Kingston 1815

___________

L’integrazione dell’America Latina e dei Caraibi è stata pensata per la prima volta da Francisco de Miranda, successivamente da José de San Martin (il liberatore del Cile e del Perù) e infine da Simon Bolivar, El Libertador. I suoi sogni d’integrazione sono stati portati avanti nel divenire della storia da altre nazioni latinoamericana e caraibiche come Venezuela e Cuba, prendendo corpo attraverso l’Alleanza Bolivariana per i Popoli della nostra America (ALBA) e il Mercato Comune del Sur (MERCOSUR) e altre istituzioni, fondati anche sulla condivisione culturale e solidale.

Con la partecipazione di

  • Amarils Gutiérrez Graffe, Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli

Condotto da

  • Antonio Cipolletta, Albainformazione – ANROS Italia

La manifestazione si terrà nella Sala Pino Amato (locali ex-regione)


Filo spinato, locandina