#iorestoacasa con il #dantedì

Luogo:
Data:
mercoledì 25 marzo
Anno:
2020
Categoria:
Attività varie
#dantedì

#iorestoacasa con il #dantedì

Il 25 Marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, si celebrerà per la prima volta il Dantedì, la giornata dedicata a Dante Alighieri recentemente istituita dal Governo.
Il sommo Poeta è il simbolo della cultura e della lingua italiana, ricordarlo insieme sarà un modo per unire ancora di più il Paese in questo momento difficile, condividendo versi dal fascino senza tempo.
L’appuntamento è per le 12 di mercoledì 25 marzo orario in cui siamo tutti chiamati a leggere Dante e a riscoprire i versi della Commedia. Il Ministero dell’Istruzione inviterà docenti e studenti a farlo durante le lezioni a distanza. Ma la richiesta è rivolta a ciascun cittadino. E le 12 saranno l’orario di punta: le celebrazioni, seppur a distanza, potranno proseguire durante tutta la giornata sui social, con pillole, letture in streaming, performance dedicate a Dante, con gli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante.
La Biblioteca Nazionale di Napoli partecipa all'iniziativa pubblicando sulla propria teca digitale un manoscritto trecentesco della "Divina commedia", reso particolarmente prezioso da illustrazioni a penna, che raffigurano scene del poema. Il codice, segnato XIII.C.4, fa parte del ricco fondo dantesco di manoscritti e opere a stampa posseduto dalla biblioteca. Contiene solo alcuni dei canti delle tre cantiche (dall'ultimo verso del Canto XIII dell'Inferno fino al verso 132 del Canto XXXII; dal verso 118 dell'VIII canto del Purgatorio al 126 del Canto XII e dal verso 100 del XXXI Canto del Paradiso al verso 72 del Canto XXXIII). Il testo dantesco presenta, ai margini, alcune chiose più tarde con inchiostro più scuro.
I settantasei disegni a penna, talvolta leggermente colorati in rosso, occupano il fondo pagina e talvolta anche i margini laterali delle prime trentotto carte; nell’Inferno e nel Purgatorio ogni canto è accompagnato da tre, o a volte quattro, disegni; la terza cantica è priva di illustrazioni.
Il codice è stato ritenuto per lungo tempo napoletano, ma la critica più recente ha riferito le illustrazioni ad un ambito umbro.
https://tinyurl.com/syeb4me

#dantedì