Prendi un libro in prestito da leggere ai bambini

Luogo:
Punto lettura "Nati per leggere" - Cortile delle Carrozze
Data:
da mercoledì 27 gennaio
Anno:
2021
Categoria:
Attività varie
Nati per Leggere - prestito

Riprende regolarmente il prestito dei libri al Punto Lettura Nati per Leggere Campania nella Biblioteca Nazionale di Napoli, dopo la momentanea interruzione a causa dell’emergenza sanitaria.
Ogni mercoledì mattina, a partire dal 27 gennaio 2021, dalle ore 11.00 alle 14.00, le volontarie e i volontari sceglieranno con cura un libro o un albo illustrato, secondo le indicazioni e le esigenze delle famiglie e dei loro bambini.
Comunicando la vostra partecipazione al numero WhatsApp 3282731740 ci aiuterete a predisporre tutto al meglio e potrete contattarci per qualsiasi informazione.
Saranno prese tutte le precauzioni anti Covid19, nel rispetto della normativa vigente: si potrà accedere solo all’ingresso del Punto Lettura, nel Cortile delle Carrozze della Biblioteca Nazionale.

Quando effettuare la restituzione?

Il libro preso in prestito si potrà tenere per un massimo di tre settimane e al suo rientro sarà messo in isolamento per sette giorni, prima di tornare di nuovo disponibile. In caso di danneggiamento del libro, al genitore sarà chiesto di sostituire la copia rovinata.

  • Un filo di storie
    Scarica l'opuscolo in PDF con i suggerimenti di lettura della settimana (una piccola selezione curata dai nostri volontari per ogni fascia d'età)

Nati per Leggere Campania, programma socio sanitario attivo dal 2000 sul territorio regionale con presidi e Punti Lettura in tutte le province, promuove ed incentiva la lettura precoce in famiglia. La sua mission è sensibilizzare alla lettura condivisa sin dai primi mesi di vita delle bambine e dei bambini, per favorire il loro migliore sviluppo psico-fisico e rafforzare la relazione con gli adulti di riferimento, ma soprattutto garantire a tutti il diritto alle storie. Ogni bambina e ogni bambino ha diritto ad accedere alle stesse possibilità di crescita e a scrivere con successo la propria storia. 
Per questo il Punto Lettura Nati per Leggere Campania nella Biblioteca Nazionale di Napoli ha attivato il servizio di prestito dal 2019 e permette l’accesso a libri di qualità per la fascia d’età 0/6 anni.
Perché prendere un libro in prestito? Sicuramente ha qualcosa di speciale: è un libro che viaggia, viene ospitato da tante famiglie e letto sempre con occhi nuovi e diversi di casa in casa. Il dialogo invisibile che si crea tra chi prende il libro in prestito e chi l’ha preceduto genera un filo di storie che unisce persone, comunità e territori. Prendersi cura fin da piccoli di un bene comune, come un libro preso in prestito, pone le basi per una cittadinanza consapevole e attenta ai bisogni degli altri. Non è necessario possedere una storia per sentirla nostra: sapere invece che qualcun altro si emozionerà leggendola dopo di noi, volge lo sguardo delle bambine e dei bambini ai bisogni di chi li circonda, alla condivisione collettiva, alla responsabilità nel rispettare, guidati dai genitori, la procedura di restituzione.
Il libro diventa un importante patrimonio comune, accompagnato dalla guida e dal supporto delle volontarie e dei volontari, pronti a sostenervi nella scelta dei libri giusti per ogni età e per ogni preferenza.
Il prestito è anche un ulteriore modo per far sentire la nostra vicinanza alle famiglie, in questo periodo complicato dall’emergenza sanitaria, nell’attesa di ritrovarci quanto prima e in tutta sicurezza a leggere insieme nel nostro amato Punto Lettura.
Ogni settimana, al Punto Lettura ci saranno dei Suggerimenti di Lettura preparati con cura dalle volontarie e dai volontari secondo ogni fascia d’età: potrete leggere le schede di recensione di ogni libro e prenotarlo per prenderlo in prestito la settimana successiva.
Tutti gli aggiornamenti e le novità delle nostre attività sono sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram Nati per Leggere Campania e sul gruppo Facebook locale Amici di Nati per Leggere – Napoli, oltre che sul sito web e sui canali social della Biblioteca Nazionale di Napoli.