Fondo librario Soggettività femminile

muse nel bosco sacro
Responsabile:
Maria Iannotti
Email:
bn-na.fondosogfem@beniculturali.it
Telefono:
0817819261
Sede:
Locali ex regione, ingresso dal Cortile delle carrozze, secondo piano

I volumi del Fondo librario "Soggettività femminile" possono essere dati in lettura nei giorni di lunedì e di giovedì (ore 10-16) previa compilazione del modulo di richiesta online. 
Verranno evase le richieste pervenute entro le ore 12.00 dei giorni precedenti alla consultazione (escluso sabato e festivi).
La sala di lettura è al secondo piano dei locali ex-regione (ingresso dal Cortile delle Carrozze).


In quest'ultimo ventennio l'interesse verso i temi delle donne è andato sempre più aumentando. La biblioteca è così divenuta un punto di riferimento essenziale per chi si interessa di Women's studies, o per chi voglia intraprendere una ricerca su questi argomenti. A tal fine è stato istituito un fondo librario aperto denominato "Soggettività femminile", che raccoglie elaborati di donne in quanto soggetti di sapere. Si tratta non di un fondo separato, ma di una testimonianza che mette in risalto il significato mancante, così che si possa formulare l'ipotesi della libertà (da donna/uomo) e dal suo agire storico. Questo è un atto di grande importanza all'interno di un'istituzione quale la Biblioteca Nazionale di Napoli, che nel conservare, mantenere ed incrementare i segni della scrittura introduce una significanza di differenza tra generi e guarda alla cultura anche come ad una dialettica tra differenze, e di generazione e di razza. Il fondo al momento conta circa 4000 documenti, disponibili alla lettura ed al prestito, a cui vanno aggiunti opuscoli, tesi di laurea e periodici, pervenuti per acquisto, dono ed esemplare d'obbligo. Inoltre si prevede di raccogliere e catalogare materiale documentario appartenente alla cosiddetta letteratura grigia (manifesti, volantini, inviti, locandine ecc.). Per la scelta delle opere si è data la preferenza alla saggistica del pensiero della differenza sessuale ed alla ricerca di soggetti politico-culturali divenuti soggetti storici. Il fondo è consultabile attraverso la rete SBN. Per la formazione del fondo, oltre a servirsi dei classici strumenti di lavoro, ci si è avvalsi dell'aiuto fornito da centri di documentazione e da librerie delle donne (in particolare quella di Milano e di Napoli); si è anche fatto riferimento a piccole case editrici che lavorano sullo specifico femminile, si sono utilizzati cataloghi di testi al femminile e di 'Edizioni di donna', consultate competenze adatte, fatti aggiornamenti attraverso recensioni e riviste. Molto costruttivo è stato il rapporto instaurato con le cattedre universitarie e con gli studenti che hanno contribuito ad incrementarlo anche con i loro elaborati di laurea.


Nelle Teche tematiche si propone una selezione delle nuove accessioni del Fondo librario "Soggettività femminile". Ogni opera segnalata è corredata da una parte iconografica, dalle descrizioni editoriali, e/o da indici, da brani scelti da introduzioni e saggi contenuti nelle opere, da immagini, da siti correlati e, in alcuni casi, da segnalazioni di articoli e recensioni, sull'opera o sull'autore, pubblicati su giornali e riviste.