Progetto “EduceLab"

Nel 2019 la Biblioteca Nazionale ha siglato un accordo di collaborazione con l’Università del Kentucky per lo svolgimento di nuove indagini non invasive sui Papiri Ercolanesi, accordo finalizzato alla produzione di nuovi strumenti informatici per lo studio dei papiri svolti e soprattutto alla verifica della possibilità di arrivare allo svolgimento virtuale dei rotoli ancora intatti mediante l’uso di tecniche radiografiche abbinate al machine learning. 

Il progetto è finanziato con oltre 2.000.000 di dollari dalla Andrew W. Mellon Foundation e dal National Endowment for the Humanities e coordinato da William Brent Seales, capo del Department of Computer Science della University of Kentucky.

Il lavoro rientra nell’ambito del progetto EduceLab - A Digital Restoration Initiative e vede anche il coinvolgimento del personale dell’Officina dei Papiri.

Il progetto di ricerca si prefigge lo scopo di mettere a punto una tecnologia basata su Micro-tomografia computerizzata che consenta di svolgere (e quindi leggere) i rotoli ercolanesi ancora intatti.
Il restauro digitale non invasivo di testi antichi scritti con inchiostro a base di carbonio all'interno di manufatti come i rotoli di papiro si è rivelato sfuggente, anche con tecniche di imaging avanzate come la micro-tomografia computerizzata a raggi X (micro-CT).

Con un nuovo approccio computazionale che cattura, migliora e rende visibile la traccia caratteristica creata dall'inchiostro al carbonio nelle micro-CT si potrà arrivare direttamente al recupero digitale non invasivo dei testi perduti di Ercolano. Il team del Kentucky ha sviluppato una rete neurale che apprende (servendosi di un algoritmo di apprendimento automatico) il modo in cui i modelli appaiono nei dati quando è presente l'inchiostro e come appaiono quando invece non è presente.

Per saperne di più:

https://www.engr.uky.edu/news/2019/06/brent-seales-awarded-2-million-mellon-foundation-grant

https://www2.cs.uky.edu/dri/

https://www.focus.it/cultura/storia/gara-scienziati-per-decifrare-papiri-ercolano